Pagine

Visualizzazioni totali

lunedì 18 settembre 2017

Ternana, Meccariello torna da avversario: ha lasciato uno strascico di polemiche

IL MESSAGGERO, ARTICOLO DI RICCARDO MARCELLI -  Della Ternana targata Unicusano, Biagio Meccariello sarebbe dovuto essere il capitano. Purtroppo l’addio dai colori rossoverdi ha lasciato uno strascico di polemiche soprattutto con l’allenatore Sandro Pochesci. Domani il Mecca tornerà al Liberati,ma da avversario. La vicenda è di quelle note perché ha caratterizzato l’ultima fase del calciomercato. Meccariello durante il ritiro estivo di Norcia ha sempre lavorato, anche se non è mai stato utilizzato dal nuovo tecnico a causa di un problema fisico. Con l’avvicinarsi della stagione ufficiale, il difensore rossoverde ha dato qualche segno di malessere. Malessere che per chi lo conosceva bene, si manifestò durante la presentazione delle nuove maglie. L’atleta, a cui venne chiesto di parlare in quanto capitano, apparì decisamente impacciato. E non a caso da lì a poco arrivò la cessione al Brescia. Per la società rossoverde significò incassare una manciata di spiccioli, per il tecnico rappresentò una sorta di tradimento. E i due, seppur in tempi diversi, ingaggiarono un duello senza esclusioni di colpi. Il primo a scrivere su Instagram fu Meccariello: “Mi avete conosciuto, ci siamo conosciuti, abbiamo avuto cinque anni per farlo. Avrei voluto continuare il percorso insieme, come è stato in tutti questi anni, ma mi sono ritrovato dentro modi e condizioni che non rispecchiavano più il mio modo di essere. Detto questo è doveroso ringraziarvi tutti. Cinque anni intensi, cinque anni di vittorie e di sconfitte, cinque anni conclusi così. Porterò di voi questa immagine, spero voi portiate una buona immagine dime. Grazie di tutto”. Parole che fecero andare fuori di testa Pochesci che dopo l’amichevole con la Partizani Tirana sbottò: «Non mi faccio prendere in giro, non sono un pupazzo come chi ha scelto di fare le valigie. A me non servono i mercenari, che non vincono mai niente. Ho bisogno di giocatori propensi a dare tutto per questi colori». Chissà se domani sera andrà in scena la riappacificazione o la vendetta

Nessun commento:

Posta un commento